Incontro con Scarlett Phoenix, vincitrice del Premio Altieri 2022

A sei anni dalla scomparsa del noto autore ed editor Alan D. Altieri il premio a lui dedicato continua a essere attivo. E alla quinta edizione il trofeo è tornato in Emilia-Romagna (finora sono tre i vincitori emiliano-romagnoli; completano l’albo d’oro un piemontese e un lombardo). Il Cappuccino ha incontrato Scarlett Phoenix, vincitrice dell’ultima edizione con il romanzo Red Reaper. Il gioco del diavolo, pubblicato in questo mese nella collana “Segretissimo” di Mondadori. Il volume presenta in appendice  il racconto vincitore della prima edizione del Premio Stefano Di Marino, L’uomo sontuoso di Italo Bonera. 

Scarlett, perché la scelta di questo pseudonimo?

Phoenix era un vecchio “nome di battaglia”. un nome con una storia, quella di una vecchia guerriera che ha combattuto incredibili avventure. Il nome ha una valenza importante, è quello che ti porti dietro anche quando la tua vita finisce e che, assieme alla reputazione, racconta agli altri ciò che eri. Allo stesso tempo un nome non è nulla, solo un biglietto da visita a caratteri dorati da presentare all’occasione. E questa, per me, è l’essenza del vero agente segreto. 

Kenji Albani

Leggi di più al link https://madmagz.com/magazine/2040458#/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un’icona per effettuare l’accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: